martedì 21 giugno 2011

Coniglio Canterino e gita a Castello Monsanto

Eccoci qua :)

Oggi vi voglio raccontare di una gita, ma siccome il mio maritino dice che non posso sempre parlar di giri-in-giro, allora per introdurre l'argomento vi propongo una ricetta che mi ha inviato Elisa di "La Massaia Canterina".
Un coniglio molto profumato a cui ho voluto aggiungere un qualcosa di mio, giusto un pizzico di Liguria.

Ingredienti:

4 cosce di coniglio
2 limoni
mezzo bicchiere di vino bianco secco
brodo
olio d'oliva
sale
pepe
farina
mezza cipolla
pinoli (una manciata)
olive taggiasche (una manciata)

Preparazione:

Disossiamo le cosce di coniglio e tagliamo la carne a pezzetti (*). Passiamo nella farina e facciamo rosolare con la cipolla tagliata fine in 4 cucchiai d'olio a fuoco vivande, rigirandoli in modo che prendano colore da tutte le parti.
Bagniamo con il vino e lasciamo evaporare.
Aggiustiamo di sale e aggiungiamo la scorza grattugiata dei limoni e poi le olive e i pinoli. Copriamo e lasciamo cuocere per una mezz'ora circa, bagnando con un po' di brodo se necessario.
Servire caldo guarnendo con spicchi di limone.

Per la cottura ho utilizzato la tajine di Le Creuset.

(*) ho preso dei coniglio a pezzi e non lo ho disossato, ma solo per pigrizia.


Questa preparazione partecipa all'iniziativa "Ricetta della porta accanto"





Ma tornando alla gita, iniziamo dal principio.
Questo inverno io e la mia metà abbiamo frequentato un corso "percorso" enologico e, con il gruppo di amici di "bicchiere" che si è formato si è deciso, seguendo le buone tradizioni, di organizzare la gita scolastica.

Domenica mattina, sveglia alle 7, doccia, colazione e via! 7.45 puntuali come orologi svizzeri siamo al punto di incontro. Pulmino, immancabile in ogni gita (ma soprattutto necessario vista la ragione della scampagnata) e in quasi tre ore siamo arrivati!
Ma dove?
Al Castello Monsanto, una azienda agricola in Toscana non lontano da Poggibonsi.

Siamo accolti in un incantevole parco che fa da cornice al castello e poi proseguiamo passeggiando tra le vigne di Sangiovese ascoltando Francesco, la nostra "guida", che con passione e competenza ci delizia con le sue spiegazioni.

Dulcis in fundo, la cantina: spettacolare! Botti, o meglio barriques, nella penombra; bottiglie di chianti impolverate datate decenni fa e un profumo di terra. Da favola!

Ovviamente non poteva mancare il pranzo con degustazione vini per ridare energia al gruppo, ma purtroppo di questo non ho …le prove.. se non poche immagini: troppo fame prima e poi troppo vino dopo ;)


Se avete l'opportunità vi consiglio una visita, merita! Consiglio anche di assaggiare i vini, a me personalmente ha colpito e piaciuto molto lo Chardonnay.

E' stata una giornata magnifica trascorsa in allegria!

23 commenti:

  1. Ma che meraviglia! Sia la ricetta che la gita!! ^_^ Adoro i giri-in-giro enologici!!! Baciiiiiii

    RispondiElimina
  2. il pollo è molto invitante e i posti delle foto mi fanno venir fame se penso a quello che avrete assaggiato! la Toscana è super per l'eno-gastronomia! ;)

    RispondiElimina
  3. Ma che divin piatto, ho gli occhi che mi luccicano che paio proprio innamorata e infatti... lo sono ;-)

    RispondiElimina
  4. Questo coniglio mi fa sorridere perchè è canterino......e sicuramente molto buono....bellissima gita.......e foto baci

    RispondiElimina
  5. Che ricettina buona!Le tue foto sono meravigliose!Bravissima,carina!

    RispondiElimina
  6. Ciao,prima i complimenti per il tuo coniglio,leggendo gli ingredienti sentivo quasi il profumino,poi ti invidio per la bellissima gita che hai fatto,beata te!!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Sono felicissima che il mio coniglio ti sia piaciuto!!! E hai fatto benone a consigliarmi il tuo "tocco ligure"! ^___*

    Splendida anche la vostra gita fra "Amici di Bicchiere"! Incantevoli i postio che avete visitato e immagino anche i profumi di vini e pietanze!

    A presto! Un bacione!
    elisa

    RispondiElimina
  8. a delicious rabbit recipe! What a delightful place to visit. I really enjoyed your posting. Have a great summer

    RispondiElimina
  9. Che buona questa ricetta.
    Bellissime le foto di questa ricetta.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  10. Ecchemeraviglia! Sei stata a Monsanto! Quante volte ci ho accompagnato i miei clienti americani. L'hai incontrata la proprietaria, la bellissima castellana Laura Bianchi? Dove avete pranzato, sulla terrazza sopra la piscina o nel salone affrescato? La cantina è un capolavoro di ingegneria e molto suggestiva. Il posto è davvero un incanto. Come il tuo appetitoso coniglio in tajine. BAci, Pat

    RispondiElimina
  11. che bella la tua pentola, mi piacerebbe averla! Ma di certo non rinuncerò a fare il tuo coniglio :)

    RispondiElimina
  12. Ciao, sono Laura, capitata per caso nel tuo blog. mi piace molto la presentazione dei piatti. Ti seguo, a presto.

    RispondiElimina
  13. @Patty: dai, che bello, conosci il posto?! Effettivamente è un gioiello da far vedere! Abbiamo avuto il piacere di incontrare Laura, ma siamo stati coccolati da Francesco. Tutti di una gentilezza squisita.
    Il pranzo lo abbiamo gustato nel salone.. che dire, stupendo!! :)))

    RispondiElimina
  14. Belissime le foto di Monsanto, merita davvero di essere visitato.
    Il coniglio confesso che mi fa un po' impressione, però la ricetta mi ispira un sacco con limone e pinoli. Magari la provo con il pollo :) Baci, buon we

    RispondiElimina
  15. Me encanta la carne de conejo,tanto o más que el pollo.
    Magníficas receta y entrada.
    Besos.

    RispondiElimina
  16. Ciao! Vedo che abbiamo molti blog in comune. La cucina ligure mi piace molto. Ti seguo!

    RispondiElimina
  17. Quella zona è favolosa, anche a me piace moltissimo! Ottima anche la ricetta! Simona

    RispondiElimina
  18. che belle le foto della tua gita ....mi segno l'indirizzo!!!! sai da quant'è che non cucino il coniglio????

    RispondiElimina
  19. tutto bello e la ricetta buonissima..
    baci

    RispondiElimina
  20. Mi vergogno un po' a dirlo ma non ho mai mangiato il coniglio. Dovrò provarlo prima o poi! Gita veramente interessante.

    RispondiElimina
  21. Che bel posto!Di sicuro una magnifica giornata!
    uffi il coniglio è qualcosa che non riesco proprio a cucinare da quando ce l'ho a casa!!!
    baci e buona domenica!

    RispondiElimina
  22. Ciao!
    Mi piace il coniglio con Elisa non si sbaglia e il tuo tocco è speciale...
    Un bacione
    Buona Domenica

    RispondiElimina
  23. Adoro il coniglio! Bravissima!

    RispondiElimina